Girello? Meglio di no

Capita anche a te di parlare con amici o parenti e sentirti dire:
“Il mio bambino, ha imparato a stare in piedi velocemente grazie al girello” oppure “ Lo lascio gironzolare nel girello in giro per casa,
almeno son sicura non si faccia male” “Compra il girello anche al tuo bambino, vedrai inizierà a star in piedi fin da subito” ecc..
BENE, oggi sono io a darti un consiglio, NON ASCOLTARLI!
Ogni fase di crescita del tuo bambino è unica, non va paragonata ad altri.
L’essere umano è geneticamente programmato per muoversi in posizione eretta e su due gambe.
Il momento in cui avviene ciò è intorno ai dodici mesi, in qualche caso con alcune variazioni fisiologiche in più o meno.
Tutto dipende dalla manutenzione neuro motoria del bambino.
Alcuni bambini tendono ad essere “precoci”, altri ci mettono qualche mese in più a raggiungere gli stessi obiettivi,
il consiglio che vi do e che vi dico sempre durate le nostre consulenze in negozio,
è quello di:
“lasciare fare al bambino”.
Affrettare questi movimenti è altamente sconsigliato e l’uso del girello non è la scelta ideale,
perchè il bambino non sarebbe in grado di mettersi seduto quando vorrebbe ed inoltre potrebbe prendere atteggiamenti viziali del piede
per cercare di spingere sulle ruote e questo potrebbe comportate un anomala andatura
sulle punte anche quando avrà imparato a camminare.
La spinta nel camminare è un processo naturale e non c’è alcuna fretta nel volerlo vedere presto in piedi,
lo farà quando il proprio orologio biologico lo stabilirà,
ed è proprio lì che bisogna stare attenti.. I pericoli che andrà a cercare si moltiplicheranno.
Ciò che vi consiglio infine, è di far utilizzare fin da subito scarpe giuste alla fase di crescita del piccolo,
senza dimenticare che non esiste una scarpa che va bene ad ogni piede,
ogni piede ha bisogno di scegliere la propria scarpa in base alle sue esigenze.
 Se ancora non hai preso appuntamento per la consulenza vai su: www.improntebimbi.com